Poi

“e poi
pensa se poi
ti trovi per caso a capire
che colorare quei sogni a matita eri solo te
e tutti quei film da regista
che fai e ti vedi da solo..”

-LIEVITA-

Rovi stesi all’ombra di un sospetto che omicida
Graffia lacerando chi cammina e la sua via
E pesco tra i ricordi di una rete che mai paga
Libera sostanze senza un freno
Fatte di rancore, piene di veleno
Quindi lievita, lievita, lievita..
Lievita il rancore
Di rovi stesi all’ombra che brucio col mio sole
Ed anche se la pelle appare esausta
Io vivo oltre quella superficie
E rido di quel gioco senza regole
Antidoto perfetto a chi ti sputa amore
Coperto di veleno
Quindi lievita lievita lievita
Senza toccare o scalfire il mio ego
Che è ciò che è, perché sono e non ero
E guardo in faccia ogni singolo sputo
Con gli occhi accesi di chi non ha mai tradito
E lievita lievita lievita l’ostile
E resta pasta acida
Senza nessuno stile
Sempre e solo…O’stile

ED È COLPA MIA

img_9468

“Cicatrici, attrici d’un dolore,
Che da sempre hai creduto fosse amore
E continui a recitare sì, a te stessa
Quella parte di chi scorda
Ma indelebile è per te
E lo vedi riflesso in tutti gli occhi
Negli abbracci nei silenzi
Nelle gioie, i tuoi tormenti
Ed è colpa mia, solo mia
Dici allo specchio
Che riflette e ti ricorda che la vita
Resta il riflesso
…per chi è se stesso
Ed è colpa mia..”

CALIBRO

Calibra20140326-090932.jpg

Calibra

quel piano già inclinato

presente e già passato

calibra

ali aperte al cielo

la voglia di provare

mangiare terra e sale

per capire cos’è il male

calibra

radici del dolore

graffiare quel rancore

per vedere, per sapere

capire poi quel gioco

Il colore che ha il tuo odio

e calibro

anche il vecchio dei tuoi anni

mentre trucchi e nascondi

il tuo viso che ha segnato

il tuo male disegnato

e le valli del tuo volto, sono fiumi di rimorso

e lo calibro

ci navigo

con vele chiuse al vento

dal tormento trasportato

da quel fuoco che ha radici, e all’anima da vita

Risposte come foglie che al tuo vento son seccate

spargi ovunque come fosse

mai coperte al cielo aperte…

e io calibro.

Le parole hanno musica in se', amo trovarla.