IL SOSPETTO DELLE IDEE

20131219-092351.jpg

Oggi i pensieri fruiscono felici tra menti e cervelli d’ogni genere. Si possono intuire, vedere perfino, autostrade trafficate da innumerevoli cervelli, di varia misura, aspetto, perfino forma.
In tutto questo traffico ordinato però, attenzione, a chi in un qualsiasi modo, sembra andare ad interrompere la routine di cervelli in movimento, ma solo ed esclusivamente in una direzione, quella dettata dalla corrente.
In fondo, lasciarsi trasportare, ha il suo perché!
Non si lotta, ne si deve faticare, nessuno che ti chieda: “ma dove vai? Perché ti affanni a lottare nuotando contro corrente??” O peggio….molto peggio, il sospetto delle idee.
Se esprimi una tua idea, una di quelle pensate, meditate, ponderate con cura….beh viene da pensare!
Solo che quando questo concetto, va ad urtare il concetto del “ma chi sei tu per poter pensare questo”…. Beh a quel punto sei una persona strana, da evitare. Come hai osato tu, misera mente inferiore, uscire dal tuo binario e credere di poter esprimere un tuo pensiero….
Forse perché vuoi prendere tu il controllo delle menti altrui? Si ecco…. Stai cercando di diventare tu la strada da percorrere.
Cervelli tutti, unitevi!! Questa mente bacata ha osato obbiettare a quanto da noi meditato e pensato. Ha osato esprimere la sua opinione!!

La tristezza di oggi…

20131219-093655.jpg

Oggi sempre più spesso il web, come dottore e operatore delle idee comuni, lavora per metterci in bocca (senza passare quindi dal nostro cervello) le idee comuni. Quelle che rendono accettati. Quelle proposte da vere e presunte Star. Quelle che ci rendono cult, donano un non so che di frivola eleganza.
Così ti trovi a commentare un pensiero troppo vago e generalista, e ti accorgi immediatamente di essere caduto nella trappola!
Si perché in effetti non era una tua idea! La tua mente si sarebbe rifiutata di commentare qualcosa che di sensato non aveva nulla. Ma l’hai fatto!! La corrente, ti ha catturato. Preso, portato alla deriva con tutte le altre menti.

Il sospetto delle idee, sono le idee stesse. E alla fine tutti noi, di nostre, ne abbiamo ben poche!