IL RACCONTO DI UNA DONNA

Qui il link per l’intervista integrale. LE VIE DI EMMA – da CANZONE SU RAI1IMG_3217.PNG

Raccontare se stessi. Mettersi a nudo davvero, senza paura senza pensare troppo al pensiero di chi ascolta.
Riversare una parte di se, la più intima, a chi da sempre ha apprezzato la sincerità e la schiettezza di una “ragazzotta provinciale”.
Emma Marrone è così.
Raccontare delle proprie paure. Della solitudine. Quel “spegnere tutto” che tanto fa paura dopo un concerto. Sentirsi sola, perché il vuoto che hai dentro è la mancanza di qualcosa di tuo. Si manca a se stessi.
Quando frasi così sono preparate ad arte non esprimono nulla. Lei, invece, le ha tirate fuori dal cuore. Perché è ciò che prova. Sente davvero!
La sua vera forza resta la capacità di sapersi raccontare in trasparenza.
Quando la guardi, quando l’ascolti, quando l’abbracci, riesci a percepire tanta forza in quella sua fragilità.
Non mi interessa se qualcuno mi dirà, “tu sei troppo di parte”. Così come non mi interessa quando mi dicono: “ti sei accollato per tornaconto”.
Pensate ciò che volete!
A me è sempre interessato poter raccontare una Donna, una Donna vera. Con i suoi pregi e difetti. Ma qualcuno che raramente capita d’incontrare nella vita.
Non siamo amici.
Amo le persone che sanno trasmettere ciò che sono con uno sguardo.
Che non hanno “paura” di raccontare i propri errori, le proprie disavventure, perché significa che hanno saputo andare avanti, a testa alta.
Emma ieri sera mi ha colpito ancora una volta. Tanto che ho dovuto metabolizzare ciò che ho sentito.
Ed ho capito una cosa.
Il racconto di una Donna, può far tanto bene ad uomo, che sa ascoltare.
Chiken

Tempo

Son strade del tempo
Che suona da sempre
Lo senti è frastuono
Ma è giusto così..
Arriva il momento
E lì poi ti accorgi
Che lui sta scappando
E te poi con lui..
Amore un po’ strano
Tra il tempo e chi sono
Tra fare e restare gli stessi così
Lo guardo e accarezzo
Ringrazio perfino
Perché col suo amore
Io sono
….finché resto qui.