Un giorno, nel vento


Un giorno

Nel vento

Radici recise,

Strappate dal tempo

Che passa e va via

Nell’aria un’po’ spenta

Di pelle al mattino

Che lava il rimpianto

D’una notte che fu..

Fu un giorno, nel vento

Aprendo le ali

Che davo ai pensieri ,altezza e  quel peso

Che libera il blu

Gustando orizzonti, vedendo contorni

Che stando sdraiato

Confuso al mio male

Mi era sfuggito

Di considerare

Un giorno nel vento

Parole di ghiaccio

E pioggia leggera, cadeva dal cuore

No, non per tremare, né tingere il cuore,

Ma per liberare, con ali spiegate,

Catene alla mente,

che al suolo più arido

avevo ancorato…

Un giorno nel vento

Ed ecco ch’è chiaro

Quel cielo annerito si è rischiarato

Ed la radice di ogni ritorno

Il vento lo sa

Ed ecco quel giorno..

Annunci