UN PIACEVOLE PUGNO NELLO STOMACO! – “ESSERE QUI” by Emma Marrone


IMG_0205

È uscito oggi il nuovo impegno discografico di EMMA MARRONE “Essere qui”.
Atteso ritorno.
Premetto, non sono uno di quei blogger o critici Musicali competenti, che inizierà a disquisire ed elencare i pregi e difetti del lavoro fatto! Nemmeno uno dei tanti che “campa” con i click sul sito, cercando quindi il modo migliore per attirare l’attenzione. No..
In questo blog scrivo di “getto”, di pancia, direbbe qualcuno con facile ironia!
La verità è che, sia se scrivo un testo che “suona” nella mia mente, sia si tratti di una “recensione”, scrivo quello che provo, ciò che sento.
In poche parole mi piace scrivere ciò che penso, ma non pensare a quello che scrivo.
Così ora, mentre “Essere qui” sta suonando, vi racconto ciò che sento, i sentimenti che mi fa provare, quei sentimenti, che non riuscivo più a provare da tempo.
Sì perché mentre ascolto, la mia memoria implicita mi fa tornare a quel pomeriggio di qualche anno fa, quando per provare la qualità del mio nuovo Pioneer SX un mio caro amico mi portò, “fresco di stampa” il nuovo 33 giri “Brothers in Arms” dei DIRE STRAITS… BRIVIDI VERI! Ascoltavo e godevo!
Ma quando arrivammo alla traccia che dava il titolo al disco, beh, un piacevole pugno nello stomaco rapì i miei sensi, rimasi senza fiato, in estasi, ricordo bene, comprendendo che quel disco sarebbe stato un capolavoro epocale!
Era la prima volta che sentivo quel piacevole pugno in pieno stomaco. Molti altri né seguirono. Ma sinceramente era da un po’che non mi capitava più.
Sino ad oggi.
Quando mano a mano che ascoltavo, capisco che questo sarà un grande disco, poi parte la traccia n10 “SORRIDO LO STESSO”…
Un pugno in pieno stomaco!
Un piacevole pugno, che non fa male, anzi, mi fa tornare a rivivere quella stessa emozione provata nel passato , quella prima volta e fa capire, con assoluta certezza, che questo album sarà epocale, per Emma e per la musica italiana.
Potrei sbagliarmi…ma i sentimenti puri, non sbagliano mai!
Ho trovato con fatica il vinile, per la prima volta, cercando in tutti i modi di trovare il tempo dai miei impegni, chiederò all’artista di dedicarmelo.
Sarà così tra i pochi, ma pesantissimi pugni, che terrò cari nei miei ricordi!

-Pier

Annunci